Jan Fabre - Giornale Notturno

Le installazioni, i disegni, le sculture, il teatro, i film e le performance di Jan Fabre fanno da tempo il giro del mondo. Ma il Giornale notturno, scritto tra il 1978 e il 1984 – una pratica di scrittura che continua ancora oggi – ci consegna l’autoritratto di un ventenne, insonne e in rivolta, mosso da un’irresistibile volontà di creare, di mettere in scena e di sperimentare in ogni direzione, che ha deciso di diventare un grande artista contro il conformismo e la meschinità che incontra nel mondo.

Negli spostamenti da Anversa a Parigi, da New York a Napoli, da Amsterdam a Venezia, per citare solo alcune delle città di questo Giornale, Fabre è anche alla ricerca di compagni di lotta per l’espressione. E la notte sembra essere il momento più propizio, più lacerante e perciò più furiosamente creativo, ora tempo di meditazione, ora letteralmente di ‘sanguinamento’, per restare fedeli, al di là di ogni tabù, con ogni zona del corpo, alla volontà di affermazione, di eccesso, di danza e di guerra per la bellezza:

«La nuova rivoluzione

avrà luogo

non nel mondo esterno

ma nella nostra carne».

A cura di Franco Paris

16,00

5 in stock

Additional information

Weight 0.3 kg
Dimensions 21 × 14.5 × 1 cm
Year / Anno

2013

Publisher / Editore

Edizioni Cronopio, Napoli

Format / Formato

Brossura, 21 x 14,5 cm

Cover / Copertina

Soft cover / Flessibile

Pages / Pagine

224

Language / Lingua

Italiano

ISBN

978-88-98367-01-6